Atomismo di Democrito

Leucippo

 

  • tutto è vuoto e pieno e si muove nel vuoto
  • la terra si mantiene sospesa
  • i mondi sono infiniti
  • nulla diviene dal non essere
  • Gli atomi sono infiniti per grandezza e formano tutto vorticando nel vuoto

 

Democrito

 

  • Viene descritto completamente assorto nella speculazione, tanto che le fonti concordano tutti nel presentarlo come appassionatamente dedito alle sue ricerche
  • Anche secondo Parmenide viviamo in un’illusione, precisamente vi è una antitesi tra conoscenza sensibile (oscura) e conoscenza razionale (genuina)
  • Sensi => superficie delle cose
  • Conoscenza intellettuale => essere vero del mondo (atomi, vuoto e loro movimento)
  • Essere => pieno => materia, formata da atomi (da a-tomos, indivisibile)
  • non essere => vuoto => spazio in cui l’essere si muove
  • Gli atomi:
    • sono pieni, immutabili, ingenerati ed eterni
    • sono diversi dalle omeomerie perché sono diversi quantitivamente tra loro per forma, grandezza e posizione
    • si muovono vorticando e così riescono ad intrecciarsi
    • Secondo il paragone di Aristotele sono simili alle lettere dell’alfabeto (stoikeia), che differiscono tra loro per la forma e danno luogo a parole e a discorsi diversi
    • sono immersi nel vuoto, che viene percepito per via razionale, perché se c’è movimento allora c’è il vuoto
  • L’anima è nella mente ed è un atomo più sottile
  • Il motivo per cui gli atomi si aggregano e muovono è la necessità e la causa che lo produce => casualità e causalità
  • possiamo conoscere le qualità primarie del mondo
  • ciò che proviene dai sensi è qualità secondaria (gli effluvi sono i messaggi che gli oggetti mandano ai nostri corpi)

Lascia un commento